Pub a Londra - The Old Favorites

Oltre agli altri pub citati nel report su due pub-crawl, eccone altri che abbiamo visitato piu' volte e che non si dovrebbero mancare, soprattutto per le birre (e non solo)
materiale fotografico verra' inserito successivamente


Visualizza la mappa ingrandita con tutti gli indirizzi

Top of the Top

I Pub da non perdere, soprattutto per la birra. Rispetto agli altri elencati nella pagina, la selezione è spesso solo soggettiva, sono i pub in cui torniamo (o torneremo) più volentieri!


Whitehorse

Forse il pub piu' conosciuto e stimato fra i birrofili internazionali (anche per alcuni interessanti Festival che organizza) anche se un po' meno stimato da alcuni cultori della real ale che gli preferiscono pub piu' "veraci". Da considerarsi comunque imperdibile per diverse ragioni: la selezione di real ale non e' la piu' ampia di Londra me e' valida (da non perdere le Rooster's); la cellarmanship (competenza nel mantenerle e servirle) leggendaria; la selezione di birre in bottiglia (soprattutto belghe) non e' per noi cosi' eccezionale ma e' comunque un plus; la cucina e' ottima a prezzi non economici ma abbordabili; gli eventi birrari sono di grande rinomanza. Si e' temuto per le sorti di questo pub quando il gestore, il leggendario Mark Dorber ha lasciato, ma la nuova gestione sembra all'altezza.

Anglesea Arms

Uno dei nostri preferiti, soprattutto per cenare. La saletta e' accogliente, e la cucina molto curata a prezzi abbordabili. La selezione di real ale e' buona anche se non amplissima, ma ci sono sempre un paio di guest ale nuove a rotazione e tra le "fisse" la Adnams Broadside e' sempre in forma eccellente.

Porterhouse

Non per i cultori di real ale (anche se una e' presente) ma imperdibile per gli appassionati di Stout/Porter: ben tre diverse, tutte ottime. E' una "filiale" della Porterhouse irlandese. La birra e' prodotta in proprio (credo in Irlanda presso la "centrale") e la qualita' comparabile a quella della "casa madre", anche'essa imperdibile di Dublino. La Wrassler XXXX Stout per me vale il viaggio (qui o a Dublino) anche se alcuni preferiscono la Plain Porter o la Oyster Stout; buone anche le altre birre. Ambiente moderno ma interessante, a diversi livelli, quasi labirintico. Cibo piu' che accettabile.

Bree Louise

Scoperto da pochi anni, vanta una ottima selezione di real ale, paragonabile a quella del Market Porter: 5 ale da handpump e altre 5 spillate a caduta da altrettanti cask dietro al bancone (anche se alcune di queste possono esaurirsi nel corso della serata). Due mild e una strong ale quando lo abbiamo visitato, piu' altre birre di micro e un paio di "classiche". Senza essere speciale, l'ambiente e' accogliente, il servizio gentile (mi han fatto assaggiare senza nemmeno che lo chiedessi), il cibo e' classico "pub grub" accettabile. Aggiornamento 2011: la selezione è ora di ben 16 real ale (10 a caduta piu' sei handpump) oltre a una decina di "real cider"

Craft Beer Co.

Aperto a inizio 2011; no ristorante, alcuni snacks. Pub della new wave modernista (nel senso che ospita diverse "craft beer modaiole" in keg, alcune peraltro ottime) che non trascura affatto le real ale, al contrario: ben sedici handpump bene assortite, interessanti e (quelle provate) in ottima forma. Oltre a questo, interni originali ben restaurati, passione e competenza al bancone, nel complesso bella atmosfera: non manca nulla per essere al top!

Market Porter

Vedi report su due pub-crawl

Soprattutto bere

Altri Pub notevoli per scelta birraria, in alcuni casi con deviazioni "moderniste" (craft beer estere in keg) ma senza trascurare le real ale


Euston Tap

Aperto a fine 2011, pub senza cucina sito in un piccolo "cubetto" (una volta era parte di una "porta") di fronte alla stazione di Euston. 8 handpump, altrettante craft beer in keg e un po' di bottiglie. Prevista apertura di una Cider House nel "cubetto" adiacente.

Wenlock Arms

Pub mitico e per molti appassionati fra i top della capitale (se non il top), per noi una leggera delusione forse solo per via della alte aspettative. Ambiente e atmosfera tipicissimi e rustici ma accoglienza forse un po' freddina durante la nostra visita; selezione ampia di real ale anche se non al vertice come forma e assortimento. Comunque da visitare almeno una volta. Minacciato di svendita e abbattimento nel 2011, poi per fortuna salvato.

Harp

Pub centrale, accogliente, affollato, con una selezione di real ale piuttosto buona, senza particolari rarita' ma con diversi ottimi "classici". Ideale per chi vuol cominciare a conoscere le real ale, o per chi vuole "ripassare" qualche "old favorite". Aggiornamento 2011: la selezione è diventata più ampia e interessante, quindi sia classici che novità

Wetherspoon

Si tratta di una catena, quindi i pub hanno caratteristiche comuni: selezione ampia (e talvolta interessante) di real ale, prezzi moderati, cibo standard ma semplice e accettabile, ambienti molto ampi a volte con conversioni interessanti (ad es ex-Banche Vittoriane), con un po' di "anonimità" dovuto al fatto appunto di far parte di una catena. Fra i vari visitati (tra cui il Knights Templar in zona Farringdon) il più centrale è The Lord Moon Of The Mall vicino a Trafalgar Square.

The Rake

Vedi report su due pub-crawl

Non solo bere

Pub notevoli per motivi storico-architettonici, con scelta birraria dall'accettabile al buono


Ye Olde Cheshire Cheese

Fra i piu' antichi e famosi per la sua architettura per lo piu' settecentesca con sale e salette tutte in legno. L'unica real ale e' la accettabile ma un po' noiosa Samuel Smith Bitter.

Lamb

Bel pub vittoriano con i famosi "snug", vetri girevoli che separavano chi serve al banco dai clienti. Birre Young's (& Wells) quindi abbastanza comuni ma valide; avevamo mangiato bene (ottimo roast-beef) diversi anni or sono.

Nags Head

In una viuzza molto suggestiva (sembra di esser in un villaggio) un pub altrettanto caratteristico: legno, soffitti bassi ecc. Birra Adnams (piuttosto cara), atmosfera un po' fredda quando lo abbiamo visitato, cibo non eccezionale.

Blackfriar

Notevole per le elaborate decorazioni Liberty. Buona comunque la Landlord assaggiata.

Warrington Hotel

Elegante e notevole pub vittoriano, oltre all'architettura ha delle buone birre Fuller's comprese le stagionali. E' stato rilevato dal celebre chef Gordon Ramsey, quindi e' da vedere in che direzione si evolvera'

Dove Inn

Famoso pub in ottima posizione sul Tamigi. Ambiente accogliente e con interni intatti, una saletta e' nel Guinness come il piu' piccolo "pub" dell'Inghilterra, poi altre sale piu' ampie e la terrazza proprio in riva al fiume. Frequentato da personaggi storici. Birre Fuller's senza altre guest ale - comunque in ottima forma.

Cittie of Yorke - Ye Old Mitre - The George

Vedi report su due pub-crawl

Di tutto un po'

Pub interessanti per selezione birraria, ambiente, cibo o altro ancora, senza essere imperdibili in nessuna categoria


Cooper Arms (King's Road)

Buono soprattutto per la cucina - abbiamo cenato qui due o tre volte, buon rapporto qualita' prezzo, anche se parliamo ora di diversi anni or sono. Birre Young's (ora Well's) buone ma comuni.

Ship & Shovell

Accogliente e caratteristico, un pub diviso in due parti separate (ai due lati di un vicolo che emerge da un sottopasso) unite dalla stessa gestione e dalle stesse birre. La selezione e' limitata a due o tre birre a marchio Badger, che ho trovato pero' in forma spettacolare. Consigliabile la combinazione sushi da asporto in negozio vicino + consumazione al piccolo parco di fronte + birre in questo pub

Euston Flyer

Ampio e non particolarmente caratteristico sulla trafficata Euston Road, ha dalla sua una buona selezione (gamma Fullers piu' una o due guest), qualche comodo divano e la vicinanza al nostro B&B!

Leyton Orient Supporter Club

Non è un pub, ma il club dei tifosi del Leyton Orient FC, nello stadio stesso. Vinciore di diversi premi come miglior "Real Ale Club" del Regno, da non mancare soprattuttro se si è appassionati di calcio inglese e si approfitta per vedere una partita. 5 o 6 le handpump attive, ingresso solo per supporter del Club e per soci CAMRA

William IV

Sede e outlet di Brodie's, fra i tanti nuovi birrifici di recente nascita. Amplissima la selezione delle loro birre (fino a 20 spine!), tutte in cask; prezzi modici sia per birra che per cucina. Locale simpatico un po' fuori dalle zona battute. Non e' fra i top perché purtroppo accanto ad alcune birre ottime altre sono di minor livello o purtroppo anche non a posto... vale comunque la visita

The Clachan

Da segnalare perché fra i migliori pub nella zona di Oxford Street, quindi una buona pausa fra un acquisto e una visita turistica. Fino a otto spine, due o tre fisse e le altre a rotazione.

The Bull's Head

Vicino al Kew Bridge, su Strand on The Green, in riva al Tamigi... anzi cosi' sulla riva che può essere raggiunto dall'alta marea - sono predisposte protezioni in legno. Quattro spine e buona cucina, da tener presente per passeggiate autunnali.

Gunmakers

Simpatico pub gestito dal noto ex-beer-blogger "Stonch". Cucina curata e real ale in buona forma, anche se la selezione e' piuttosto limitata (tre spine di cui una fissa)

The Cross Keys

Piccolo pub ricco di atmosfera (e di oggetti!) in zona Covent Garden; vi si posson torvare alcune delle birre Brodie's

Jerusalem Tavern - Royal Oak

Vedi report su due pub-crawl

Altri

vedi anche Doric Arch e Sekforde Arms nel report su due pub-crawl

Belgo Centraal, piu' di moda negli anni 90, anche per noi: ambiente moderno e rumoroso, scelta di birre belghe che ormai non stupisce chi frequenta pub belgofili in Italia; cucina valida ma un po' cara. Bunker Bar (ex Freedom Brewery) Brewpub di tipo americano/tedesco, puo' essere interessante se si vuole "staccare" dalle real ale anche se nel dubbio preferisco provare un nuovo pub "classico". Al Dovehouse tra King's Road e Kensigton birre Young's e cucina (dicono) abbastanza curata che abbiamo appena assaggiato. Il Dog & Duck a Soho, piuttosto piccolo, ha un bell'arredamento vittoriano e conta frequentazioni importanti (da Orwell a.. Madonna!), ma la selezione di birre era piuttoso limitata. Nell'elegante Belgrave il Duke of Cumberland e' un bel pub con le buone birre di Shepheard Neame. The Pillars of Hercules e Carpenters Arms offrono qualche real ale interessante se siete per acquisti ai due estremi di Oxford Street; lo stesso dicasi per The Crown e The Old Coffee House in zona Piccadilly Circus. Nella rinnovata St Pancras, ai piedi dell'enorme statua moderna della "coppia che si bacia", il Betjeman Arms ha arredamento moderno (ma comodo) e una "sua" ale prodotta da Sharp's.

Next, please

I prossimi pub da visitare, fra i must secondo diversi esperti, ma colpevolmente trascurati finora!

Visualizza la mappa ingrandita con tutti gli indirizzi


Copyright 2008-2012 Massimo Faraggi
Il presente documento puo' essere riprodotto e copiato a patto che: 1. Sia riprodotto o copiato integralmente 2. Sia sempre citato l'autore 3. Non sia riprodotto in qualsiasi modo per scopi commerciali senza aver preventivamente contattato l'autore. Ove possibile, prevedete un link a questa pagina o ancora meglio alla home page piuttosto che copiarla nella vostra. Grazie!


[HOME]   [Torna ai Viaggi della Birra]